Un momento di sport condiviso è occasione utile per un confronto ma, soprattutto, per la creazione di relazioni sociali tra i diretti protagonisti. Un campo da gioco, infatti, riesce a far avvicinare realtà distanti tra loro, ad unirle grazie all’inestimabile forza attrattiva che si cela dietro una semplice palla, indipendentemente dalla forma e dal peso che essa assume a seconda della disciplina. E’ su questa scia che il centro diurno Phoenix di Rutigliano ha deciso di organizzare plurimi tornei sportivi- spalmati su un arco di tempo pari ad un mese con la formula di un incontro a settimana- con la finalità di “allacciare” solidi legami con la realtà territoriale rutiglianese.

Dal calcio a 4 al volley, passando per un terzo tempo all’insegna dell’interazione. L’entusiasmo tra i ragazzi del centro sito in Via Madre Maria Pia della Croce si tocca con mano. All’unisono essi ci hanno così presentato l’iniziativa: «Ci inventiamo tanti modi per creare canali con il quale avvicinare la gente alla nostra realtà – ci dice una di loro- , questa serie di incontri non racchiude solo sport ma molto altro».

I ragazzi si sono occupati in prima persona della promozione dell’iniziativa cercando di coinvolgere il tessuto sociale rutiglianese. Il riscontro immediato è stato sicuramente positivo: «Abbiamo affisso varie locandine per le vie cittadine e consegnato inviti porta a porta alle associazioni – hanno dichiarato- prendendo atto di un forte interesse». L’opera di divulgazione proseguirà, stando a quanto annunciatoci dall’educatore professionale Giuseppe Difonzo, con alcuni spot sulla Web Tv. «Una buona pubblicità sul web potrà contribuire alla buona riuscita dell’evento» - ha dichiarato Difonzo. 

Tra le attività racchiuse nei vari incontri- per il Calcio a 4 si parte Giovedì 15 Giugno mentre per il Volley il 13 Luglio con i medesimi orari- anche laboratori ed escursioni. Tante quindi le possibili strade per creare una rete sociale con le associazioni radicate sul territorio rutiglianese. Un passaggio necessario, questo appena menzionato, per far conoscere sempre più la realtà Phoenix. 

Il modus operandi sul quale è sorta l’idea di questi incontri ha già portato, sino ad oggi, a enormi passi in avanti in quanto a visibilità: «Rispetto al passato, c’è stato un considerevole progresso in tal senso- hanno ammesso in coro i ragazzi-, gran merito va agli ottimi risultati fatti registrare dagli eventi già organizzati da noi tutti». In chiusura, i ragazzi del centro diurno Phoenix hanno colto la palla al balzo per invitare tutta la cittadinanza alla premier fois: sarà la loro intraprendenza e la voglia di mettersi in gioco a convincervi, poi, a trascorrere con loro- ogni settimana- un momento di sport e non solo.